Contratto


For 30 years we have been dealing with Labor Consulting.
We carry out multiple task related to personnel administration: it is our task to care of all aspects relating to the processing of paylips and remuneration criteria, the management of accounting, insurance and welfare activities, as well as the management of workers' employment relatioship with the company and the company with public institutions.

The services offered by our firm are customized based on the specific needs of your company and can also be used online.

At the deadlines communicated by you, you can choose to receive all the pay slips documents related to the provessing of wages and the consequent obligations in electronic format, via e-mail.
ACTIVITY OF THE LABOR CONSULTANT 

Framing of employees of a company;

Social security and insurance obligations;

Payroll and contributions processing;

Acts as a consultant in disputes;

Acts as a job consultant;

Offers office or partisan technical advice;

It performs functions in the reporting of anti-money 

laudering activities and terrorist financing.

Decontribuzione Sud: le indicazioni per il 2021
La legge di bilancio 2021 ha esteso fino al 31 dicembre 2029 l’esonero contributivo introdotto dall’articolo 27, comma 1, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 (Decreto Agosto).
La decontribuzione in trattazione trova applicazione per i rapporti di lavoro dipendente a condizione che la sede di lavoro (l’unità operativa presso cui sono denunciati in Uniemens i lavoratori) sia collocata in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
La percentuale di contribuzione datoriale sgravabile è pari:al 30% fino al 31 dicembre 2025; al 20% per gli anni 2026 e 2027; al 10% per gli anni 2028 e 2029.

In considerazione della natura di aiuti di Stato del provvedimento, la Commissione europea ha autorizzato la concessione dell’esonero in oggetto fino al 31 dicembre 2021.

CORONAVIRUS - ULTIMI PROVVEDIMENTI
Aggiornamento del 24 febbraio 2021.

A partire dalle ore 18.00 del 23 febbraio 2021 e fino al 2 marzo 2021, con eventuale proroga sulla base dell’evoluzione del contesto epidemiologico, si applicano le misure previste per le fasce arancioni (art. 2 del DPCM 14 gennaio 2021), oltre alle ulteriori misure previste dall’Ordinanza n. 705, per i seguenti territori:
- provincia di Brescia e comuni di Viadanica (BG), Predore (BG), Adrara San Martino (BG), Sarnico (BG), Villongo (BG), Castelli Calepio (BG), Credaro (BG) e Gandosso (BG), Soncino
(CR).

Inoltre, il 24 febbraio 2021 il presidente Attilio Fontana ha firmato l’
Ordinanza n. 706 che estende fino al 3 marzo, salvo eventuale proroga sulla base dell’evoluzione del contesto epidemiologico, l’efficacia dell’Ordinanza n. 701.
Pertanto, ai comuni di Bollate (MI), Mede (PV) e Viggiù (VA) si applicano le misure previste per le fasce rosse (art. 3 del
DPCM 14 gennaio 2021), oltre alle ulteriori misure previste dalle Ordinanze regionali n. 701 e n. 706.

Con il
decreto legge n. 15 del 23 febbraio 2021 è confermato, su tutto il territorio nazionale, il divieto di effettuare spostamenti tra regioni o province autonome diverse fino al 27 marzo, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.